Le città con la migliore qualità della vita per gli espatriati

Le città con la migliore qualità della vita per gli espatriati

leiden-1447972_1920

Quali sono oggi le città preferibili in cui trasferirsi e trovare un lavoro? Ecco lo studio 2016 di Mercer che indica le città con la migliore qualità della vita per gli espatriati!

 Mercer ha pubblicato la lista annuale delle città che presentano la miglior qualità della vitaper gli espatriati. Sono escluse dal vertice della lista le maggiori capitali internazionali, tra cui New York, Londra, Parigi, Hong Kong e Dubai.

 

Lo studio ha tenuto conto di diversi fattori, quali: gli standard di sicurezza, la salute, l’educazione, il tempo libero, le politiche ambientali, il servizio pubblico, la qualità economica.

Le città europee: Al primo posto c’è l’Austria, con Vienna, la rinomata capitale dei dolci: doughnut, torte al cioccolato, strudel ed ogni prelibatezza… Saranno forse i dolci a rendere una città perfetta? In ogni caso la sua presenza in cima alla lista non è casuale. Dallo studio emerge infatti come le città europee continuino ad offrire i più alti standard di vita al mondo, nonostante i recenti problemi di sicurezza, l’inquietudine sociale e le preoccupazioni economiche. Subito dopo Vienna, infatti, troviamo una lista di altre principali città dell’Europa occidentale. Al secondo posto c’è Zurigo, la capitale svizzera del settore bancario è una città unica nel suo genere: coniuga una grande vivacità culturale e panorami naturali incredibili. Al quarto troviamo Monaco, la città del folclore bavarese che ospita il rinomato festival di birra, l’Oktoberfest. Ci sono ben tre città tedesche nella top list di Mercer: al sesto posto troviamo Dusseldorf, città commerciale famosa per la sua vita notturna e al settimo Francoforte, uno dei maggiori centri finanziari della nazione, che ospita anche una vivace scena culturale. All’ottavo posto è presente un’altra città svizzera: Ginevra è valutata infatti una delle città più vivibili, nonostante sia rinomata per l’altissimo costo della vita. Ultima città europea della top ten è Copenhagen, al nono posto. Centro piccolo ma cosmopolita, la città danese risulta essere un paradiso per i giovani espatriati.

Tra le città non-europee della top ten della lista di Mercer sono totalmente escluse le città statunitensi. La prima città non-europea della lista si trova al terzo posto ed è Auckland, l’area urbana più grande della Nuova Zelanda che vanta un connubio unico tra natura e cultura. Il Canada entra nella lista al quinto posto con Vancouver e l’inserimento del grande centro urbano sulla costa ovest non è una sorpresa: è universalmente ritenuto uno dei luoghi con la più alta qualità della vita. A chiudere la top ten è Sidney, un’altra città celebre per un clima rilassato e ospitale.

A seguire le magnifiche dieci della qualità della vita, si parla ancora di Europa, Nuova Zelanda e Canada. Al numero 11 della lista troviamo Amsterdam, la città della cultura, della bicicletta e dell’atmosfera rilassata. Al dodicesimo posto c’è un’altra città neozelandese, Wellington, la capitale più a sud del mondo ed una delle meno abitate.

 

A seguire troviamo Berlino e non sorprende: si tratta di uno dei centri con la maggior qualità degli standard educativi, della vita culturale, della sicurezza, delle politiche ambientali e dei trasporti. La Svizzera ritorna nella lista con la sua capitale federale: Berna è al quattordicesimo posto. Infine, Toronto è al quindicesimo posto, si tratta della seconda città nordamericana ad essere inserita tra le più desiderabili.

Gli Stati Uniti entrano nella lista soltanto al 28esimo posto ed è San Francisco a permettere, con la sua vivacità culturale, alla potenza nordamericana di fare finalmente il suo ingresso nella lista. Dopo la città californiana, gli altri centri statunitensi inseriti sono Boston al numero 34,Honolulu al 35, Chicago al 43 e New York al 45.

 

Parigi, che è stata vittima negli ultimi anni dei tristemente rinomati attacchi terroristici, è soltanto al 37esimo posto. Risulta comunque più desiderabile dell’altra principale capitale europea: Londra si trova soltanto alla 39esima posizione.

 

In coda alla lista troviamo città mediorientali e africaneBaghdad (al 230esimo posto),Bangui, Repubblica Centrafricana (229), Sana’a, Yemen (228), Port-au-Prince, Haiti (227) eKhartoum, Sudan (226).